Mediexplorer

Le frequenze riportate di associazioni tra melanomi cutanei primari e nevi melanocitici variano ampiamente tra il 4% e il 72%. Tuttavia, gli studi istopatologici precedenti erano limitati dal loro d ...


È stata valutata l’associazione tra livelli di 25-idrossivitamina D ( vitamina D ) e misure di esito nei pazienti con melanoma dopo aver controllato per la risposta infiammatoria sistemica ( SIR ) sul ...


Il margine di escissione necessario per i melanomi cutanei maggiori di 2 mm di spessore è dibattuto. A un follow-up mediano di 5 anni, i risultati di uno studio randomizzato precedentemente pubblica ...


Il trattamento con anticorpi anti-PD-1 ( recettore-1 di morte programmata ) è associato ad alti tassi di risposta nei pazienti con melanoma avanzato. Sono ancora scarsi i marcatori affidabili per la ...


I tassi pubblicati di melanoma cutaneo primario multiplo variano ampiamente. È stata esaminata l’incidenza e i fattori di rischio associati con melanomi primari multipli tra i membri del Kaiser Perm ...


Il significato prognostico della regressione nel melanoma primario è stato dibattuto per molti anni. Non c'è consenso sulla necessità della biopsia del linfonodo sentinella ( SLN ) quando è presente ...


Il melanoma di origine primaria sconosciuta ( MUP ) è una condizione di melanoma metastatico, senza una lesione primaria. E’ stata identificata la prognosi di melanoma di origine primaria sconosciut ...


La relazione tra il melanoma e la leucemia linfatica cronica ( CLL ) o linfoma non-Hodgkin ( NHL ) è stata scarsamente studiata. È stata esaminata l'incidenza di melanoma in pazienti con una storia ...


Studi precedenti hanno indicato una vasta gamma di melanomi in contiguità istopatologica con un nevo, e un nevo associato ha implicazioni prognostiche poco chiare nel melanoma. È stato studiato il ...


La dermoscopia migliora il riconoscimento del melanoma e del nevo di Spitz, ma di tanto in tanto il melanoma può presentare un modello simmetrico, imitando il nevo di Spitz. È stata studiata la pr ...


L’ulcerazione del tumore è un importante fattore prognostico per il melanoma cutaneo. Studi precedenti hanno dimostrato che la proporzione di melanomi cutanei ulcerati rispetto a quelli non-ulcerati ...


L'influenza della regressione sullo stato del linfonodo sentinella ( SN ) è controversa. In molti Centri, la presenza della regressione di melanomi sottili supporta l'esecuzione di una biopsia del li ...


I pazienti con melanoma sono ad aumentato rischio di sviluppare carcinomi a cellule squamose cutanei ( SCC ). E’ stata esaminata l'incidenza di successivo carcinoma a cellule squamose tra i sopravvi ...


È stato condotto uno studio per valutare le differenze legate al sesso nella sopravvivenza e nella progressione in pazienti con melanoma metastatico di stadio III o IV e per confrontare i risultati ot ...


Lo stato del linfonodo sentinella è il singolo fattore più importante determinante per la sopravvivenza globale dei pazienti con melanoma localizzato. La linfoscintigrafia preoperatoria è essenziale p ...