Controversies in Genitourinary Tumors
Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
Tumore polmone
OncoGeriatria

La malattia di Parkinson appare correlata al melanoma


Uno studio retrospettivo di coorte ha evidenziato che i pazienti con malattia di Parkinson o con melanoma presentano un rischio aumentato per l'altra malattia.

Questi risultati suggeriscono una associazione tra le due patologie.

Studi precedenti avevano mostrato un rischio maggiore da 2 a 7 volte di melanoma nei pazienti con malattia di Parkinson.
Tuttavia, l'esistenza di un legame tra la malattia di Parkinson e il melanoma rimane controversa.

Per determinare una associazione tra melanoma e malattia di Parkinson, i ricercatori hanno utilizzato le cartelle cliniche del Rochester Epidemiology Project, identificando 974 pazienti ( 58% uomini ) con malattia di Parkinson nella contea di Olmsted, Minnesota, tra il 1976 e il 2013.

I pazienti avevano un'età media alla diagnosi di 75 anni ( range, 42-98 ). Tutti i pazienti avevano ricevuto il trattamento con Levodopa e Carbidopa nell'anno indice e avevano continuato fino al follow-up dello studio o al decesso.

Nella prima fase di studio, i ricercatori hanno abbinato, per età e sesso, ciascun paziente con malattia di Parkinson a tre persone di riferimento senza questa malattia neurologica ( n=2.922 ).

Nel complesso, i pazienti con malattia di Parkinson presentavano un rischio aumentato di 3.8 volte ( IC 95%, 2.1-6.8 ) per preesistente melanoma, rispetto ai controlli.

Questi risultati hanno portato i ricercatori a ipotizzare che i pazienti con una storia di melanoma hanno maggiore probabilità di sviluppare la malattia di Parkinson dopo la diagnosi di melanoma rispetto ai controlli con simili esposizioni ambientali.

Nella seconda fase dello studio, i ricercatori hanno esaminato i casi di melanoma dallo stesso database ( n=1.544, 52% di uomini ) e li hanno abbinati per sesso e età a un individuo di riferimento senza melanoma.
L'età media per la diagnosi di melanoma era di 57 anni.

E' emerso che i pazienti con melanoma presentavano un aumento del rischio di malattia di Parkinson di 4.2 volte ( IC 95%, 2-8.8 ).
I pazienti con melanoma avevano un aumentato rischio cumulativo a 35 anni per la malattia di Parkinson ( 11.8% contro 2.6%; P inferiore a 0.001 ).

I pazienti con melanoma, ma senza malattia di Parkinson, hanno mostrato un aumento del rischio relativo di mortalità per il melanoma metastatico di 10.5 volte ( IC 95%, 1.5-72.2 ), rispetto ai pazienti con entrambe le malattie.

Questo starebbe ad indicare che in qualche modo la malattia di Parkinson può rappresentare un fattore protettivo quando si considera Il rischio di melanoma metastatico, ma è anche possibile che ci sia una reazione immunitaria sottostante in grado di sopprimere lo sviluppo del melanoma metastatico ma di provocare la malattia di Parkinson.
È noto che i pazienti con malattia di Parkinson hanno risposte immunitarie innate inadeguate, aumentati marcatori dell'immunità adattativa, e alterazione della barriera emato-encefalica.

Le future ricerche dovrebbero concentrarsi sull'individuazione di geni comuni, risposte immunitarie, ed esposizioni ambientali, che possono collegare il melanoma e la malattia di Parkinson. ( Xagena2017 )

Dalvin LA et al, Mayo Clin Proc 2017;doi:10.1016/j.mayocp.2017.03.014.

Onco2017 Dermo2017 Neuro2017 Farma2017


Indietro